caduta dei capelli: quali sono le cause e i rimedi per contrastare la caduta dei capelli
Piacere e piacersi

PERDITA DEI CAPELLI, QUANDO PREOCCUPARSI

Posted On Giugno 25, 2019 at 9:59 am by / No Comments

CADUTA DEI CAPELLI: QUALI SONO LE CAUSE E I RIMEDI PER CONTRASTARLA


La caduta dei capelli non sempre è un fenomeno avverso, perché in realtà è un normale processo fisiologico cui vanno incontro i capelli alla fine di ogni ciclo vitale, che in genere ha una durata che va dai 2 ai 6 anni: il capello cade e viene sostituito.


- Qual è la struttura del capello
- Perché cadono i capelli
- Quali sono i rimedi per evitare la caduta dei capelli


QUAL È LA STRUTTURA DEL CAPELLO


I capelli sono annessi cutanei costituiti per il 65-95% da cheratina, una proteina solida contenente i due amminoacidi lisina e cisteina, e per il resto da acqua, lipidi, pigmenti, oligoelementi e la melanina, che ne conferisce il colore.

Nel capello, trasversalmente, si riscontrano tre porzioni:

  • la cuticola, che costituisce lo strato esternostruttura del capello: cuticola, corteccia, midollo
  • la corteccia, lo strato intermedio, il più abbondante, che contiene la melanina e su cui agiscono i vari trattamenti chimici
  • il midollo

PERCHÈ CADONO I CAPELLI


Il numero di capelli che cadono nell’arco di una giornata è variabile e dipende da diversi fattori:  

  • sesso: indubbiamente la caduta dei capelli è prevalente negli uomini
  • stagione: il fenomeno aumenta in autunno e in primavera
  • genetica
  • assunzione di alcuni farmaci, come la pillola anticoncezionale,
  • traumi meccanici, durante il lavaggio e lo spazzolamento dei capelli
  • stress, che influisce soprattutto sulla fase di crescita del capelli

    caduta dei capelli legata allo stress
    caduta dei capelli legata allo stress
  • dieta drastica, in quanto vengono meno sostanze nutritive importanti di cui il corpo ha bisogno

Oggi, fortunatamente, la tricologia offre numerose soluzioni in grado di contrastare la caduta dei capelli.


QUALI SONO I RIMEDI PER EVITARE LA CADUTA DEI CAPELLI


Ottobre è il momento più critico per la caduta dei capelli, soprattutto se d’estate i capelli hanno subito danni causati dal sole e dal mare. La caduta è un processo fisiologico non allarmante, ma è bene aiutare la rigenerazione capillare utilizzando cosmetici adatti e misure comportamentali ad hoc.

Modificare la beauty routine è il primo passo da compiere. Innanzitutto occorre fare un check-up dello stato di salute della propria chioma. Se essi appaiono stopposi, sfibrati e schiariti significa che i capelli hanno subito dei danni.

Diversi consigli possono rivelarsi utili:

    • utilizzare shampoo contenenti tensioattivi dolci e non aggressivi, fare una sola sciacquata per evitare di portar via una quantità di sebo eccessiva
    • utilizzare il balsamo solo una volta a settimana
    • meglio utilizzare delle maschere, non più di 1-2 volte a settimana

      maschera per capelli
      maschera per capelli
    • fare uno scrub ai capelli con sostanze ristrutturanti, quali ceramidi e cheratina e/o con sostanze nutrienti, quali burri e oli vegetali
    • massaggiare il cuoio capelluto per favorire la circolazione sanguigna ai bulbi piliferi, in modo da aumentarne l’apporto di sostanze nutritive
    • utilizzare shampoo e fiale anticaduta, che donano nutrimento e spessore ai capelli, facendoli divenire più resistenti

Oltre ai classici consigli è bene fare attenzione anche alla dieta che gioca un ruolo fondamentale:

  • è bene evitare diete drastiche, che determinano una carenza di sostanze nutritive importanti per la salute dei capelli
  • mangiare cibi ricchi di proteine, vitamine e minerali, in particolare:
    – la vitamina C serve a produrre collagene, che è il maggior costituente della fibra capillare
    – la vitamina A gioca un ruolo importante nei processi di rigenerazione cutanea e ha anche un grande potere antiossidante
    – la vitamina B è coinvolta nella sintesi della cheratina
    – tra i minerali, il Ferro trasporta alle cellule l’ossigeno necessario; lo Zinco interviene nelle sintesi della cheratina; il Rame partecipa invece alla sintetizzazione della melanina

L’assunzione di integratori, poi, aiuta ad infoltire e a rinforzare la chioma: meglio se contengono, oltre a vitamine, amminoacidi, antiossidanti e minerali, la biotina, che ne potenzia ulteriormente le proprietà nutritive ai bulbi.

Per avere capelli più forti, occorre assumere acidi grassi omega 3-6-9 (come l’acido y-linoleico), per le loro proprietà antiinfiammatorie sui follicoli piliferi.

Contro la perdita di capelli ormonale, invece, bisogna assumere isoflavoni di soia che, per la loro struttura simile a quella degli estrogeni, favoriscono la crescita dei capelli.

È molto importante sapere che gli integratori vanno assunti secondo le indicazioni riportate sulla confezione, infatti un eccesso di assunzione degli stessi non determina un aumento della crescita pilifera, ma può invece risultare tossico per l’organismo.
In genere se ne consiglia l’assunzione per 3 mesi consecutivi, 2 mesi di interruzione, e a seguire altri 3 mesi di trattamento.

Nei casi più gravi, non per forza legati alla normale caduta dei capelli, è necessaria la cura farmacologica. I farmaci più utilizzati sono a base di Minoxidil e Finasteride, per il trattamento dell’alopecia. E’ sempre bene rivolgersi ad un medico prima di intraprendere cure di questo tipo.


CONSIGLIATI PER TE


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *